Genitori, docenti e studenti per una scuola attiva e collaborativa!

Incentivare la nascita di Associazioni di genitori che, in collaborazione con il corpo docenti e con gli alunni, mettano in moto attività volte al miglioramento del percorso scolastico.

Questo l’obiettivo del 3° bando del 2016, pubblicato dalla Fondazione Comunitaria, che garantiva un finanziamento al 70 % a favore di progetti strettamente legati alle scuole.

18 realtà hanno ottenuto l’assegnazione del contributo di cui 7 sono associazioni di nuova costituzione.
Una in particolare, l’Associazione “Amici del Liceo Gandini- Verri”, concluso il progetto presentato al bando scuole, ha partecipato al 1° bando del 2017, per sostenere un’altra iniziativa a favore della quale la Fondazione, riconosciutane la validità, ha assegnato un contributo di 3.000€.

L’obiettivo è quello di valorizzare gli spazi esterni della scuola, attualmente poco fruibili per eccesso di manto erboso, per terreno fangoso in caso di pioggia e per abbandono di rifiuti da parte dell’utenza. Dopo i lavori di ristrutturazione tali spazi verranno resi funzionali e vivibili, adeguati anche all’attività didattica.

L’Associazione

L’Associazione “Amici del Liceo Gandini- Verri” nasce nel 2016 ed opera nel settore socio-culturale in supporto al liceo omonimo. Si propone i seguenti scopi: collaborare all’attuazione del P.T.O.F. del Liceo stesso favorendo la partecipazione dei genitori alla vita scolastica, migliorare l’offerta formativa dando pari opportunità a tutti gli studenti con particolare attenzione al fenomeno della dispersione scolastica, al sostegno degli alunni con bisogni educativi speciali e all’integrazione degli alunni stranieri.
Si impegna inoltre a sensibilizzare le istituzioni affinché migliorino la logistica e il funzionamento della scuola, promuovere attività e dibattiti, effettuare raccolte fondi per sponsorizzare progetti specifici e attività di utilità sociale proposti dalla scuola e dall’Associazione stessa, incentivare il premio di merito scolastico e finanziare attività di formazione educativa, didattica e culturale, implementando l’innovazione tecnologica.

Per sostenere la raccolta fondi a favore del proprio progetto presentato al bando scuole, l’Associazione, capitanata dai genitori ed in stretta collaborazione con docenti ed alunni, ha organizzato nel mese di dicembre, un evento di promozione del progetto presso l’auditorium Tiziano Zalli della Bipielle.
Grazie allo spettacolo di cabaret “Risate di classe” in cui è stato coinvolto anche il barzellettiere lodigiano per eccellenza, Fausto “Bigno” Bignami, sono state sensibilizzate alcune aziende del territorio, che hanno donato a favore del progetto, e sono stati raccolti i fondi necessari per ricevere il contributo della Fondazione.