L’ANIMO GENTILE

25 novembre 2017 – 31 gennaio 2018

“L’animo gentile. Arte e vita da Giovanni Agostino da Lodi a Vincenzo Irolli” è un percorso di 40 opere riguardanti alcuni temi universali della vita, come l’amore, la maternità, gli affetti famigliari e l’attività lavorativa, che svela la varietà e la qualità delle raccolte d’arte della Fondazione Cariplo e delle più prestigiose collezioni private e istituzioni del Lodigiano: Museo Civico di Lodi, Raccolta d’Arte “Carlo Lamberti” di Codogno, Museo Ettore Archinti, Collezione Gruppo BPM e Fondazione Maria Cosway, viva testimonianza dell’attenzione verso la salvaguardia dei valori di identità e di cultura espressi attraverso l’arte.

       

Il percorso espositivo, curato dalla storica dell’arte Elena Lissoni e da Lucia Molino, responsabile della Collezione Cariplo, in collaborazione con Marina Arensi, giornalista d’arte, è composto da quattro sezioni che corrispondono ognuno ad un valore tematico specifico: la cura del territorio, il ruolo della donna nella società, la famiglia e il lavoro,  argomenti che da sempre indirizzano l’agire della Fondazione Comunitaria della Provincia di Lodi nel garantire la tutela e la crescita della propria comunità.

Si trova poi l’Ospite Illustre di tutta la mostra, che padroneggia la cappella del Palazzo e che rappresenta l’atteso ritorno a Lodi di un eccellente autore del quale, solo nel 1989, era stata esposta a Lodi un’altra tela: la cena di Emmaus.

L’intenzione di questa rassegna, oltre ad offrire un’immersione appassionata in quattro secoli d’arte, è anche quella di far riflettere sul ruolo svolto dalla Fondazione di Lodi al’interno della propria comunità, in occasione del quindicesimo  compleanno e più ingenerale la vocazione civile e culturale delle Fondazioni di comunità, il loro essere istituzioni che promuovono l’arte come motore di cultura e d’identità, la coesione sociale come elemento imprescindibile per la diffusione del benessere della collettività.

A far da guida all’intero delle sale del palazzo Barni  si trovano alcuni dipinti, che solo al primo sguardo, accolgono i visitatori in un affettuoso abbraccio.

         

L’angelo musicante di Vincenzo Irolli, con la sua luminosa dolcezza, e Madonna col Bambino e un angelo, emozionante capolavoro del pittore rinascimentale Giovanni Agostino da Lodi, introducono e accompagnano il visitatore in questo viaggio affascinante, alla scoperta dei valori fondanti  della nostra società e della vita, con incontri ogni volta rivelatori.

APPROFONDIMENTI SULLE OPERE IN MOSTRA

VIDEO DI PRESENTAZIONE MOSTRA

Questa iniziativa rientra nella rassegna Artgate OPEN di Fondazione Cariplo, che dal 2007 promuove un insieme di interventi volti alla divulgazione della propria Collezione d’arte (766 dipinti, 118 sculture e 53 arredi e oggetti) e articolato in varie proposte culturali, quali l’allestimento di un sito dedicato, l’esposizione permanente del nucleo ottocentesco presso Gallerie d’Italia – Piazza Scala , i prestiti di opere d’arte a prestigiose mostre d’arte in Italia e all’estero, la partecipazione ad altri eventi culturali in sinergia con altre istituzioni e attività didattiche rivolte alle scuole.

In questo scenario si colloca appunto  la sezione OPEN, un’iniziativa che con “Artgate” si apre alle Fondazioni di Comunità e al territorio e che la nostra Fondazione Comunitaria ha deciso di organizzare a Lodi in occasione del SUO 15ESIMO COMPLEANNO.

                       

La mostra è stata inoltre occasione per la realizzazione di alcuni eventi collaterali, sempre affini alle tematiche delle opere. Concerti, conferenze, incontri di approfondimento e visite guidate coloreranno l’inizio dell’inverno lodigiano regalando al territorio l’occasione per incontrarsi e condividere insieme un viaggio che merita di essere vissuto.

Scarica la brochure

Scarica la locandina

Scarica il comunicato stampa del 12/11/2017

SEDE ESPOSITIVA

Saloni di Palazzo Barni- C.so Vittorio Emanuele II, 17 – Lodi

Tornato al suo antico splendore, dopo un meticoloso restauro, Palazzo Barni è uno degli edifici più prestigiosi di Lodi.  Edificato a partire dal 1698, il palazzo è riccamente decorato con stucchi, quadrature architettoniche, motivi floreali e, inoltre, con i superbi affreschi del pittore fiammingo Robert De   Longe (1646 -   1709) e di Sebastiano Galeotti (1675 – 1741). In occasione della mostra, si potranno finalmente ammirare alcune sale del piano nobile, raramente aperte al pubblico, ambienti   straordinari che   incanteranno il visitatore con l’estro e la leggerezza della più fantasiosa pittura barocca. Questo palazzo è stato inoltre anche in passato sede espositiva di diverse mostre d’arte e recupera così il suo valore storico.  

   

      

ORARI DI APERTURA ORDINARIA

GIOVEDì  – dalle 16  alle 19

SABATO  e DOMENICA  – dalle 10 alle 13  e dalle 16  alle 19

APERTURE SPECIALI

VENERDì 8 DICEMBRE 2017  - dalle 10 alle 13  e dalle 16  alle 19

MARTEDì 26 DICEMBRE 2017 - dalle 10 alle 13  e dalle 16  alle 19

VENERDì 19 GENNAIO 2018 (San Bassiano) – dalle 10 alle 19

CALENDARIO EVENTI COLLATERALI


Se sei interessato a donare alla Fondazione e RICEVERE IN OMAGGIO il catalogo della MOSTRA, scrivici all’indirizzo comunicazione@fondazionelodi.org

CONTRIBUIRAI a sostenere alcuni progetti di UTILITÀ SOCIALE attivi nel nostro territorio.

 

IL PROGETTO DI ALTERNANZA SCUOLA – LAVORO

La rassegna “L’animo gentile” costituisce anche un’importante opportunità per gli alunni dell’Istituto artistico statale Callisto Piazza di Lodi, che hanno così potuto attivare un progetto formativo di Alternanza Scuola-Lavoro in ambito culturale ed artistico, al fine di utilizzare l’arte come risorsa di apprendimento e avvicinamento alle professioni del settore.

       

VISITE GUIDATE IN MOSTRA PER TUTTI

A chiunque volesse visitare la mostra accompagnato da guide esperte, la Fondazione Comunitaria  dona la possibilità di organizzare visite guidate per le famiglie, gli Istituti di ogni ordine e grado, Enti ed Associazioni e gruppi organizzati.

Sarà inoltre possibile utilizzare le ex Scuderie del palazzo per allestire rinfreschi, realizzare convegni ed incontri privati.

Per maggiori informazioni scrivici a info@fondazionelodi.org

Crediti fotografici: Pasqualino Borella; Matteo Cavalleri