Progetto Vanna – Un nuovo ecografo per la prevenzione e la cura

È stato presentato durante la conferenza stampa del 13 gennaio 2022 il “Progetto Vanna” finalizzato a sostenere l’acquisto di un ecografo di diagnostica senologica per l’Ospedale di Codogno ed aiutare cosi le tante persone che necessitano di prevenzione e cura.

Un’iniziava nata dalla volontà dell’Associazione il Samaritano per ricordare a gran voce la Professoressa Giovanna Alquati, volontaria dell’Associazione e Vice presidente della Fondazione Comunitaria. Era proprio uno dei suoi sogni: implementare le potenzialità diagnostiche di questo importante servizio di prevenzione oncologica a beneficio di tutta la popolazione del Basso Lodigiano.

Fondamentale la collaborazione dell’ASST di Lodi in quanto la strumentazione di ultima generazione verrà consegnata in comodato d’uso gratuito al Servizio di Senologia presso il Presidio Ospedaliero di Codogno. Il valore aggiunto di questo progetto è ancora una volta il lavoro di rete tra realtà del Terzo Settore,  le istituzioni territoriali e sanitarie e i cittadini.

Un lavoro che permette di realizzare opere importanti per la collettività diffondendo al tempo stesso la cultura della solidarietà.

Lanciamo quindi un appello diffuso perché tutti possano contribuire con una donazione per l’acquisto di questo nuovo ecografo che consente di effettuare una diagnosi sempre più accurata e tempestiva.

Ognuno può collaborare effettuando un bonifico bancario 
IBAN IT75Q0832432950000000018127
Causale: “Progetto Vanna”

Oppure con una donazione online utilizzando una carta, di debito/credito.

 Per ogni euro donato la Fondazione Comunitaria della Provincia di Lodi ne metterà a disposizione altri due, triplicando la generosità fino ad un massimo di 30.000 euro.

“Grazie a tutti coloro che vorranno sostenerci, aiutando cosi le tante persone che necessitano di prevenzione e cure. Mai come in questo momento storico ce n’è bisogno” – affermano i volontari de Il Samaritano,  associazione che da anni accompagna e assiste le persone malate e si mette in prima fila per sensibilizzare su tematiche cruciali quali la prevenzione e le cure palliative.

Leggi l’articolo uscito su Il Cittadino di Lodi

Leggi l’articolo uscito sulla Liberta di Piacenza

SCARICA LA BROCHURE